20.00_aperitivo pre Vicoli 

21.00_Le case che eravamo_cortometraggio di Arianna Lodeserto 

21.30_Dei_lungometraggio di Cosimo Terlizzi

23.30_La figlia di Mazinga_cortometraggio di Enrico Acciani

20.00_ITALIA EVOLUTION. CRESCERE CON LA CULTURA_incontro con l'autore Christian Caliandro, interviene Emmanuele Curti

21.00_La giornata_cortometraggio di Pippo Mezzapesa

21.30_Manuel_lungometraggio di Dario Albertini

23.30_Il Legionario_cortometraggio di Hleb Papou

20.00_aperitivo pre Vicoli 

21.00_Piccole Italiane_cortometraggio di Letizia Lamartire

21.30_Il Cratere - film_lungometraggio di Silvia Luzi e Luca Bellino

23.00_La pace dannata - short film_cortometraggio di Adelaide Dante De Fino

20.00_incontro con Nelson autore delle liriche della colonna sonora di Ammore e Malavita dei Manetti bros., vincitrice David di Donatello e Nastri d'Argento 2018

21.00_Ammore e Malavita_lungometraggio dei Manetti bros.

23.30_consegna del Premio Cinzella a Nelson


00.00 Festa finale con gli Atollo 13

VICOLI CORTI JUNIOR
a cura de IL TEATRO DELLA FORCHE

ore 21

Una disubbidienza straordinaria

  • Testo di Elsa Morante da “Il mondo salvato dai ragazzini”
  • Regia: Andrea Santantonio
  • Con Nadia Casamassima
  • Disegno luci: Joseph Geoffriau
  • Lo spettacolo è rivolto ai ragazzi dagli 11 anni in su
  • Durata: 45 minuti
  • Genere: teatro d’attore e video-teatro

maggiori informazioni_Una disubbidienza straordinaria

www.teatrodelleforche.com


È la nostra festa. 
Ci vestiremo con un mantello rosso e correremo nelle strade
attraverseremo le piazze parcheggio
salteremo i gradini a due a due.
Vi stupirete di vederci così 
noi non eroi né ministri né santi
accesi in viso - rossi - pronti a partecipare. 
Così, felici e fratelli per il nulla che siamo,
per le nostre tasche vuote, 
per i nasi da clown e il nostro ridere forte, 
per le lacrime versate sui tramonti,
per la nostra vergogna e i nervi scoperti, 
per il nostro nessun potere, 
per il lavoro che è un forse, 
per la casa che è un mai, 
per le nostre tovaglie sporche di vino, 
per i fuochi accesi a riscaldarci,
per i nostri respiri e fiati e fiati in mare alto,
per i lenzuoli d’argento a coprirci, grovigli d’ossa e sale,
per la ciliegia spaccata che stringiamo fra le labbra, 
per il nostro sanguinare tutte le primavere insieme con i fiori, 
per la nostra pelle sottilissima, petalo di papavero che trema,
per i nostri battiti di cuore, 
per questo nostro credere e ancora credere e ancora credere. 
(Erika Grillo)
Illustrazione Annalisa Manfredi Illustrations